Per i duecento anni dell’Infinito leopardiano tutta l’Italia si mobilita.

E noi, non potevamo esimerci, proprio noi che al poeta compaesano ci siamo invocati ed appellati per la creazione dei nostri prodotti artistici di light design: l’Infinite Bonbonne e l’Infinite Angipù. Ed ecco che è un Infinite Flash Mob quello che avrà luogo domani, martedi 28 maggio, che provocherà un eco altisonante dei versi leopardiani dalla Valle d’Aosta alla Sicilia, passando per la Sardegna. L’Infinito, dunque, attraverserà e trapasserà i confini regionali unendo piazze e istituti scolastici nella lettura simultanea e collettiva di uno dei componimenti più noti della letteratura italiana e non solo. I protagonisti saranno proprio i ragazzi che dovranno recitare la poesia e realizzare un video che verrà poi postato nei social. La piazza centrale di Recanati sarà il cuore dell’impresa e qui, più di duemila studenti, dalle 11.30, intoneranno l’idillio. Un evento nazionale a cui parteciperà anche il ministro Bussetti e che si concluderà con la premiazione delle scuole vincitrici del concorso ‘Il mio Infinito’.

Tutto questo è #200infinito: un’iniziativa coinvolgente nata da un’idea di Olimpia Leopardi, realizzata con Casa Leopardi, in collaborazione con il Miur, il comune di Recanati e la Rai. ‘L’obiettivo – dichiara Olimpia Leopardi –  è quello di avvicinare i giovani a quel meraviglioso strumento di dialogo con se stessi e con i sentimenti universali che è la poesia’.

Non possiamo che essere più d’accordo, in quanto, oltre a celebrare una delle poesie più belle che siano mai state scritte, quest’iniziativa traduce la cultura in chiave moderna e la inserisce nel mondo dei ragazzi permettendo loro di lasciarsi ispirare dalla potenza della poesia. Un po’ come gli antichi invocavano le divinità affinché guidassero i loro canti, così noi ci lasciamo pervadere dall’idillio leopardiano che è in grado di innescare e scatenare quell’entusiasmo creativo presente in tutti noi. E infatti così è stato per la nostra Linea Infinite, nata grazie alla partnership con l’artista di fama internazionale Floriano Ippoliti, che ha interpretato a suo modo il tema dell’infinito.

Per noi già Leopardi è stato fonte di ispirazione, i suoi versi hanno contaminato le nostre lampade d’arte che non sono un semplice oggetto di illuminazione di design, ma il riconoscimento della bellezza e della grandezza di una poesia e la dimostrazione di quanto grande sia la forza delle parole.

Quindi gli auguri a Leopardi li facciamo noi, ma il regalo più grande ce lo fa lui. Perché ci insegna a guardare ‘oltre la siepe’, ci rammenta che siamo esseri finiti ma bramiamo l’infinito e il desiderio ci spinge a migliorarci. Un messaggio importante per i giovani ma per chiunque sappia cogliere la bellezza e portarla nel proprio mondo dandole forme diverse.

Noi siamo naufragati nel mondo di Leopardi e abbiamo creato ciò che sappiamo fare bene, personalizzando due lampade, e auguriamo anche a voi di perdervi ‘nell’immensità del pensier suo’ …  magari bagnati dalla luce di un’Angipù o di una Bonbonne… è più facile!